Nasce una nuova linea di pasta 3D che si ispira al mare ed ai suoi doni preziosi.

BluRhapsody® ha voluto rendere un omaggio al mare, lasciandosi questa volta guidare dalle straordinarie creature dalle molteplici forme che popolano la sua barriera corallina.
La scintilla creativa si è accesa e subito ha avuto inizio il gioco dell’invenzione che parte come sempre dall’attrazione e prosegue via via passando attraverso osservazione, intuito, mimesi… la pasta si lascia modellare nella sua nuova forma 3D, si immedesima e si trasforma ancora una volta in magia.


Semplici, ma straordinariamente perfetti come le rispettive forme del mare, ecco che nascono i due formati più inattesi: Mussel e Clam, precise riproduzioni dei loro modelli originali, al punto di stupire e confondere al primo sguardo.


Mussel

È così che l’umile ma succulenta cozza, si tramuta in regina del piatto. L’impasto al nero di seppia le conferisce un aroma deciso.

Mussel Blurhapsody

Clam Blurhapsody

Clam

La vongola, così timida nel suo ambiente, diviene invece, in questa nostra metamorfosi, sofisticata protagonista. Anche in questo caso la riproduzione del colore naturale della conchiglia è stata realizzata mediante l’impiego di ingredienti naturali amalgamati nell’impasto.


Più artistiche e volutamente meno fedeli ai modelli originali, invece, le rappresentazioni 3D che hanno originato Sea Urchin e Kingprawn Tail.


Sea Urchin

Un formato che nasce dall’osservazione e dalla reinterpretazione del riccio di mare. Si adatta a molteplici personalizzazioni di forme e colori. D’altra parte, bisogna ricordarlo, BluRhapsody® è per sua natura una collezione in divenire, in continua mutazione.

Sea Urchin Blurhapsody

Kingprawn tail Blurhapsody

Kingprawn tail

Stilizzazione del guscio di un crostaceo, imitato perfettamente nel colore ma semplificato nella forma, per consentirne la massima versatilità anche utilizzato come finger food.


La magia delle forme è stata compiuta, ma quella del piatto rimane ora nelle mani della creatività dello chef. Ad oggi con questi formati abbiamo visto elaborazioni magistrali.