È dalle idee più semplici che nascono cose straordinarie.

A volte un nuovo formato di pasta 3D nasce per caso, da un’intuizione che si trasforma in un’idea, da uno schizzo che diventa un disegno e che pian piano prende forma. Il grande punto di forza di BluRhapsody® è, infatti, non solo la possibilità di proporre infinite personalizzazioni di colori, dettagli e dimensioni dei formati già esistenti, ma anche la meravigliosa opportunità di poter dare libero sfogo all’inventiva… con il pensiero sempre rivolto al piatto finale. Tutto quello che si può immaginare può diventare una forma di pasta. Già diversi chef stellati si sono mostrati incuriositi dalle incredibili potenzialità di BluRhapsody® chiedendo rielaborazioni interessanti, spesso con il risultato finale ben delineato nella propria mente.

È proprio così che nasce lo scenografico formato Mussel, da un’idea creativa dell’executive chef statunitense Matthew Voskuil dell’Hotel The Venetian di Las Vegas. La sua richiesta è stata assolutamente geniale, come solo le cose più semplici sanno essere: la pasta nella sua idea prende la forma di un guscio di cozza per poter mettere in scena un piatto incredibile e sorprendente, una sorta di vero e proprio trompe l’oeil della gastronomia. Un formato veramente interessante che si presta a creare suggestioni e sorprese continue. Basta immaginare l’effetto di trovare nel piatto una cozza bellissima e succulenta e di poterne mangiare anche il guscio. Il guscio è la pasta. Il colore nero è il nero di seppia amalgamato alla semola che, oltre a colorarla, dà alla pasta un inconfondibile aroma di mare. L’immedesimazione è totale, lo stupore è continuo. Il piatto è stato un successo incredibile, al punto che Mussel è entrato a far parte della gamma di formati BluRhapsody®. E questo è solo l’inizio.